BTP Italy 10 Year Government Bond – Elliott Wave Forecast – chiusura del 21 maggio 2018: 2.3990.

BTP Italy 10 Year Government Bond – grafico mensile dei rendimenti aggiornato al 21 maggio 2018: 2.3990.

Il grafico evidenzia l'andamento di lungo periodo dei tassi a dieci anni italiani evidenziati da un grafico in candlestick mensile ed in scala semilogaritmica

InchCapital Platform – Italy 10 Year Government Bond – Monthly Candlestick Chart – Elliott Wave Forecast – Data Source Fida

 

La dinamica rialzista dei tassi italiani a dieci anni è chiaramente impulsiva e destinata a proseguire nelle prossime sedute, sulla base di un mercato che sta registrando la quarta settimana consecutiva al rialzo, con rendimenti che ieri hanno oltrepassato 2.400.

Tale circostanza, alimentata da un’angolazione ascendente di rilievo, si è riflessa nella violazione rialzista della trend – line discendente che origina dall’ultimo massimo della crisi 2011 registrato dall’Italia il 9 novembre di quell’anno a 7.483.

E’ evidente quindi che ci troviamo di fronte ad un segnale già qualificato, che ben difficilmente si esaurirà a breve e che ha già acceso i riflettori della finanza internazionale sul rischio Paese Italia.

Gli obiettivi raggiungibili a breve si trovano nell’area 2.598 / 2.720 e cioè nell’area di rilevazione delimitata dai precedenti massimi relativi registrati rispettivamente nel marzo 2017 e nel luglio 2015. Oltre quest’area si presentano fin d’ora potenziali target a 3.070 ed a 4.190.

 

BTP Italy 10 Year Government Bond yield – grafico giornaliero al 21 maggio 2018: 2.3990.

L'immagine evidenzia il grafico giornaliero in candlestick dei rendimenti a dieci anni dei BTP italiani con conteggio elliottiano.

InchCapital Platform – Italy 10 Year Government Bond – Daily Candlestick Chart – Elliott Wave Forecast – Data Source Fida

 

Più precisamente, la Inch platform evidenzia le seguenti posizioni rialziste sia per il breve che per il medio/lungo periodo amplius infra Italy Government Bond 10Y

 

L'immagine evidenzia l'andamento dei tassi a 10Y relativi al BTP raffigurato da un grafico a barre disposto in senso rialzista.

InchCapital Platform – ITA GOV 10Y – Daily bar chart – Data Source Fida

 

L'immagine evidenzia il segnale rialzista di medio/lungo periodo relativo all'andamento dei tassi a dieci anni italiani raffigurati da un grafico settimanale a barre.

InchCapital Platform – ITA GOV 10Y – Weekly bar chart – Data Source Fida

 

Entrambe le posizioni Long sono avvalorate dai trend stage di breve e di medio/lungo periodo disposti in senso rialzista.

 

The picture shows two cyclical positions for daily and weekly time series tha show two bullish phase still ongoing

InchCapital Platform – ITA GOV 10Y – Trend Stage daily and weekly

 

L’area di rilevazione 2.598/2.720 è molto importante, poiché è molto probabile che, ancora una volta, i mercati si dovranno confrontare con gli interventi della BCE volti a calmierare la situazione ed indirettamente a controllare le oscillazioni dell’Euro soprattutto nei confronti del dollaro.

Grazie alle recenti prese di posizione dell’amministrazione Trump nei confronti dell’Europa, c’è al momento nell’U.E una forte esigenza di coesione, di fare fronte comune, ed è difficile pensare che si alimentino problematiche interne con prese di posizione rigide nei confronti dell’Italia.

Queste considerazioni, ovviamente del tutto personali, si confrontano con un impulso rialzista mai registrato prima dal massimo del 9 novembre del 2011 prima degli interventi del Governo Monti e delle iniziative intraprese dalla BCE.

Di fatto quindi, fino a quando i rendimenti non si riposizioneranno su livelli inferiori a 1.7130 e cioè al minimo del 4 maggio 2018, punto di origine di questo impulso rialzista tuttora in corso, non si potrà contare sul rientro del rischio Paese che stiamo registrando in questa primavera di “cambiamento”.

 

SPREAD ITA – GER 10Y – aggiornato al 21 maggio 2018: 187.

 

L'immagine evidenzia l'andamento di lungo periodo dello spread ITA-GER dal novembre del 2011 periodo della crisi e del governo Monti ad oggi

InchCapital Platform – Spread ITA – GER 10Y – Daily line chart – Data Source Fida

 

Attenzione però rispetto a quanto verificatosi nelle precedenti tensioni che hanno caratterizzato l’Italia, quest’ultimo movimento è più preoccupante, tenuto conto dell’andamento dello spread amplius infra Spread ITA – GER 10Y

Anche in questo caso, difatti rileviamo un impulso rialzista in corso con la contestuale violazione rialzista della trend-line discendente di medio / lungo periodo. L’impulso, che si sta ancora dispiegando al rialzo, si è verificato in un punto della dinamica di medio/lungo periodo idoneo a generare un reversal rialzista destinato a durare mesi se non anni.

 

L'immagine evidenzia l'andamento dello spread ITA - GER a 10Y e l'impulso rialzista tuttora in corso.

InchCapital Platform – Spread ITA – GER 10Y – Daily line chart starting December 1th, 2015 to date

Conclusioni

Le attuali rilevazioni dello spread sono le stesse registrate circa un anno fa. Il vero segnale di rischio Paese per l’Italia ma a questo punto anche di rischio Europa sarà registrato con la violazione rialzista qualificata di quota 212.00 per lo spread e di quota 2.740% per i rendimenti decennali. In mancanza, le tensioni sono destinate a rientrare tramite gli interventi attesi da parte della BCE.