Le prospettive del cambio eur/usd per i prossimi mesi ed anni riflettono una delle caratteristiche principali dei mercati valutari, analizzati secondo la teoria delle onde di Elliott. Mi riferisco in particolare alla presenza di movimenti strutturali caratterizzati dalla sequenza di tre onde anziché di 8 onde previste dal ciclo completo di cui 5 impulsive e tre correttive. In altre parole, per chi non ha dimestichezza con questo tipo di analisi degli oggetti finanziari, possiamo affermare che i principali movimenti registrati dai mercati forex si caratterizzano per tre movimenti direzionali di cui due nel senso direzionale rialzista o ribassista ed uno contrario, sempre direzionalmente parlando, al primo movimento che si è manifestato.

Per spiegarmi meglio prenderò in esame l’andamento del cambio euro/usd degli ultimi diciotto anni con il conteggio che Vi propongo nel seguente grafico

 

EUR-USD – Elliott Wave Forecast – scenario di lungo periodo grafico mensile – 2 luglio 2018.

Il grafico evidenzia l'andamento del cross eur/usd degli ultimi diciotto anni con il modello di sviluppo previsto per i prossimi anni ed analizzato in base alla teoria delle onde di Elliott.

InchCapital Platform – EUR-USD Elliott Wave Forecast – long-term scenario – Update July 2, 2018 – Data Source Fida

 

Come si potrà notare il primo ciclo rialzista ante e post introduzione dell’EURO si chiude nel luglio del 2008 con un movimento di tre onde. Dal luglio del 2008 al gennaio del 2017 chiudiamo l’altro movimento contrario al primo o in alternativa come evidenziato dal grafico la prima parte di questo. Poiché stiamo parlando di movimenti che possono anzi devono essere frattalizzati su scansioni temporali inferiori, scendiamo di time frame su scansioni temporali giornaliere ed orarie.

 

EUR-USD – Elliott Wave Forecast – Frattalizzazione – Scenario di breve periodo grafico giornaliero – 2 luglio 2018.

Il grafico evidenzia l'andamento del cross eur/usd su scansione giornaliera analizzata in base alla teoria delle onde di Elliott che lascia intravedere spunti rialzisti a breve

InchCapital Platform – EUR-USD Elliott Wave Forecast – short term scenario – Update July 2, 2018 – Data Source Fida

 

Ne consegue che nell’immediato ci attendiamo una reazione rialzista intermedia che classificheremo come onda b di onda B maggiore, destinata a caratterizzare la seconda parte dell’anno in corso in senso rialzista ed a preparare onda c di B maggiore ribassista che molto probabilmente caratterizzerà la fine dell’anno in corso e l’inizio del prossimo 2019.

Comunque per il principio della frattalizzazione delle onde veniamo all’operatività prevista per le prossime sedute. Questa è rialzista sulla base dell’analisi frattale effettuata sulle scansioni a quattro ore. Ci siamo portati nell’intraday proprio perché, per il calcolo del setup, il concetto di grafico giornaliero nel mercato forex è fuorviante stante le diverse aperture e chiusure registrabili in giro per il mondo.

 

Eur-USD – Analisi Quantitativa Pattern Prediction per i prossimi venti giorni lavorativi aggiornate al 29 giugno 2018.

Il grafico evidenzia le previsioni quantitative per le prossime venti sedute lavorative calcolate sul cross eur/usd al 29 giugno 2018

InchCapital Platform – Eur-Usd – Pattern Prediction for the next 20 trading days

 

Il grafico giornaliero è analizzabile normalmente per altri fini ma è meglio integrarlo con il grafico a 4 ore, soprattutto se dobbiamo effettuare previsioni basate sulla teoria delle onde di Elliott ai fini operativi. In base a quest’ultima rileviamo che l’ultimo impulso chiuso a 1.1526 il 28 giugno 2018 e catalogabile come fine di tutta l’espressione ribassista avviatasi il 16 febbraio 2018 dall’ultimo massimo relativo di quota 1.2557.

 

EUR-USD – Elliott Wave Forecast – Frattalizzazione – Scenario di brevissimo/breve periodo grafico intraday a 240 minuti – 3 luglio 2018.

The picture shows Eur-Usd perspectives based on Elliott Wave Forecast concerning 240 minutes time frames to integrate the previous analysis based on daily time series

InchCapital Platform – Elliott Wave Forecast – Intraday Scenario 240 min. – Update July 3, 2018 – Data Source STB

 

Da tale minimo si rileva un primo impulso rialzista sulla scansione temporale a 240 minuti (4 ore quindi) che si affianca all’ultimo impulso ribassista chiuso il 28 giugno a 1.1526 livello quest’ultimo che rappresenterà la soglia limite e di riferimento per costruire proiezioni rialziste.

Conclusioni

Fino a quando non si rileveranno scambi inferiori a quota 1.1526 (overlap) saranno maggiori le probabilità di poter acquisire una progressiva ripresa dell’euro nei confronti del dollaro con obiettivi che fin d’ora possono essere elencati a: 1.1795, 1.1872 e 1.1989. La ripresa dell’Euro, non solo nei confronti del dollaro ma anche contro tutte le principali valute, dovrebbe caratterizzare il mercato forex dei prossimi tre mesi.